MINI GUIDA: Procedura risarcitoria in caso di sinistro in bicicletta – Pt. 1

di: Avv. Sabrina Grisoli

Cosa fare in caso di incidente nel quale siate coinvolti con la vostra bici

Innanzitutto, la Constatazione Amichevole di Incidente si applica anche ai velocipedi?

Purtroppo no. Il modulo CAI, anche detto CID (Convenzione Indennizzo Diretto), da una parte ha il pregio di costituire fonte privilegiata di prova dei fatti che in esso sono descritti, essendo anche firmato dalle parti coinvolte nell’incidente. Ma non può essere sottoscritto in caso di sinistro che veda coinvolto un velocipede.

modulo cai non per biciclette

L’art. 143 del Codice delle Assicurazioni recita infatti che: “Nel caso di sinistro avvenuto tra veicoli a motore per i quali vi sia obbligo di assicurazione, i conducenti dei veicoli coinvolti o, se persone diverse, i rispettivi proprietari sono tenuti a denunciare il sinistro alla propria impresa di assicurazione, avvalendosi del modulo fornito dalla medesima …

Il modulo CAI si applica pertanto tra Compagnie Assicurative che esercitano il ramo RC Auto di cui al Titolo X del D. Lgs. 209/2005 (che ha rimpiazzato la vecchia Legge 990/69).

La bicicletta è un veicolo, ma non avendo il motore sfugge alla disciplina (e difatti la RC non è obbligatoria), e pertanto non sarà per essa mai applicabile la procedura CID.

Procedura diretta vs. procedura ordinaria

Ulteriore conseguenza è data dal fatto che, mentre attualmente in veicoli a motore usufruiscono della procedura di risarcimento diretto dalla propria compagnia, il ciclista che sia coinvolto in un sinistro dovrà rivolgere necessariamente la propria istanza risarcitoria alla compagnia assicurativa del danneggiante (c.d. procedura ordinaria).

sinistro bicicletta come chiedere risarcimento

La lettera di richiesta risarcimento

Che il ciclista abbia o no provveduto a sottoscrivere per sé stesso una polizza RC, se subisce un danno la procedura non cambia. Dovrà provvedere a redigere una lettera di richiesta risarcimento dei danni subiti dal sinistro.

Normalmente, si deve indirizzare la richiesta di risarcimento alla persona che ha cagionato il danno che, per quanto riguarda l’auto, è rappresentata dal proprietario in solido con il conducente.

Però, poiché esiste una RC Auto obbligatoria e sarà la Compagnia assicurativa del danneggiante a farsi carico del risarcimento, sarà più opportuno indirizzare la richiesta di risarcimento direttamente a quest’ultima (in copia al proprietario del mezzo) in modo da accelerare i tempi della procedura.

VAI ALLA SECONDA PARTE —>

Rimani connesso con Centro Sarg: segui e condividi i nostri aggiornamenti sul tuo social preferito!

Be Sociable, Share!
Ti è piaciuto questo articolo?
Richiedi consulenza su questo argomento:

info@centrosarg.com

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni:
CrestaProject